Lexmark Speech, il riconoscimento vocale per la stampa accessibile

Il riconoscimento vocale è pronosticato da molti come la prossima frontiera dell’elettronica e dell’informatica.
Una tecnologia destinata a cambiare radicalmente il modo di agire tra uomo e macchina e a diventare sempre più presente nelle nostre vite. 
Anche Lexmark si muove in questa direzione perseguendo però un obiettivo di più immediata ricaduta sociale. 
Con la tecnologia Lexmark Speech il produttore si propone infatti di migliorare l’accessibilità e abbattere le barriere di accesso alle proprie stampanti per tutti gli utenti non vedenti e con difficoltà visive. 

Nei sistemi tradizionali tutte le informazioni relative alla stampa, allo stato di consumo dell’inchiostro o del toner o all’alimentazione del carrello della carta sono gestite tramite messaggi grafici o spie luminose e sono quindi impossibili da decifrare per un utente non vedente. 

Con la soluzione Lexmark Speech queste ed altre informazioni saranno disponibili in forma di messaggio sonoro e potranno essere richiamate tramite la pressione di una sequenza di tasti.
Le stampanti che adotteranno la tecnologia Lexmark Speech saranno equipaggiate con un altoparlante integrato dedicato esplicitamente a questa funzione. 
Il sistema prevede una serie di circa 60 messaggi predefiniti impostati dal produttore che possono essere integrati o sostituiti da altri messaggi gestiti dall’amministratore di rete. 
In questo modo il sistema è perfettamente adattabile alle specifiche esigenze di ogni ambiente di lavoro e può fornire informazioni più dettagliate e puntuali. 
Secondo Lexmark gli utenti non vedenti beneficeranno di un significativo risparmio di tempo e di una drastica riduzione di interventi esterni. 
La tecnologia è inoltre pensata per lavorare in simbiosi con le altre soluzioni per l’accessibilità sviluppate dal produttore. 
Queste comprendono anzitutto apposite interfacce accessibili lato software che consentono la gestione delle funzioni di copia, FAX, FTP, e scansione direttamente dalla postazione di lavoro. 
La piattaforma per l’accessibilità di Lexmark garantisce inoltre una ampia compatibilità con le principali applicazioni sviluppate da terze parti.
[Fonte: MondoTechBlog]
Chiudi il menu